Cinemorfina, per drogati di cinema

Colpo groso al Drago rosso _NOSP[at]M_ CineMorfina


 
COLPO GROSSO AL DRAGO ROSSO
(Rush hour 2)

di Giovanni Milizia

Regia: Brett Ratner
Produzione, anno: Usa, 2001
Genere: Commedia/azione
Durata: 90′
Cast: Jackie Chan, Chris Tucker, John Lone, Zhang Ziyi
Voto:

Torna la strana coppia di sbirri del precedente “Rush hour”, formata dal cinese Lee (Chan) e dall’americano Carter (Tucker), questa volta impegnata a sgominare una banda internazionale di narcotrafficanti tra Hong kong e gli Stati Uniti.
Alla sua settima trasferta americana il divo cinese Jackie Chan sbanca di nuovo (inspiegabilmente) i botteghini, riuscendo a far incassare con questo “Colpo grosso al Drago rosso” (certo che un titolo più idiota i distributori italiani non potevano trovarlo da nessun’altra parte eh?!) più di duecento milioni di dollari solo in America; praticamente la stessa somma che il precedente episodio aveva guadagnato in tutto il mondo.
“Colpo grosso al Drago rosso” è un film abbastanza divertente, regala dei momenti sufficientemente spassosi, ma il merito è soprattutto del comico afroamericano Chris Tucker, una versione schizzata di Eddie Murphy che con la sua parlantina non si zitta mai e regge praticamente tutto il film.
Da parte sua Jackie Chan dimostra di avere ancora delle capacità atletiche impressionanti pur avendo ormai i suoi annetti ( ha ben 48 anni suonati!) ed è simpatico come al solito, ma secondo l’opinione di chi scrive, sembra più che altro la spalla di Tucker e non il coprotagonista della pellicola.
Per chi avesse la curiosità di vedere in azione Jackie Chan negli anni d’oro, consigliamo i suoi film hongkonghesi che sono sicuramente molto più divertenti e adrenalinici di “Colpo grosso al Drago rosso” (vedi per esempio la serie di “Police story”, della quale il terzo e il quarto capitolo sono stati distribuiti anche in Italia e soprattutto il mitico “Operazione pirati”), e meritano di essere visionati, soprattutto per godersi gli spettacolari “stunt” di questo straordinario attore/funambolo del cinema.
Da sottolineare inoltre la presenza in questo film del bravo John Lone, già protagonista de “L’ultimo imperatore” di Bernardo Bertolucci, qui nella parte di uno spietato boss mafioso e di Zhang Ziyi, la bellissima protagonista de “La tigre e il dragone”, che in “Rush hour 2” interpreta una avvenente quanto letale assassina che darà del filo da torcere ai nostri eroi.
Una curiosità: come è successo per il precedente episodio della serie, anche questo secondo capitolo in Italia non ha fatto una lira ed è sparito dalla sale dopo pochi giorni dalla sua uscita, mentre nel resto del mondo è stato accolto in maniera più favorevole.

 
Stop frame: La scena nella quale Jackie affronta i cattivi su un’ impalcatura fatta di canne di bambù.

Like this Article? Share it!