Cinemorfina, per drogati di cinema

FLIGHTPLAN – MISTERO IN VOLO di Luca Cerquatelli


 
FLIGHTPLAN – MISTERO IN VOLO
(Flightplan)

di Luca Cerquatelli

Regia: Robert Schwentke
Produzione, anno: USA, 2005
Genere: Thriller
Durata:
Cast: Jodie Foster, Kate Beahan, Sean Bean, Peter Sarsgaard, Marlene Lawston
Voto: Apri la legendaApri la legenda

Dopo la morte accidentale del marito, l’ingegnere aerospaziale Kyle Pratt (Jodie Foster) s’imbarca assieme alla figlioletta Julia su un gigantesco Jumbo, da lei progettato, per tornare negli USA e dare sepoltura alla salma del marito. Nel bel mezzo del volo, però, Julia scompare misteriosamente. Kyle inizierà così una disperata ricerca della propria figlia, tra mille peripezie e colpi di scena… a 12.000 metri di quota!

Jodie Foster torna al ruolo di protagonista dopo tre anni da Panic Room (avrà un debole per gli ambienti claustrofobici?), e lo fa con la grinta e la profondità di sempre. La struttura del film risulta abbastanza semplice, ma è l’ambientazione a rendere originale questo “giallo d’alta quota” dove, come in ogni giallo che si rispetti, si dovrà attendere fino alla fine per scoprire la verità.
La storia non entusiasma particolarmente per i colpi di scena, e i personaggi del film rimangono confinati in stereotipi fin troppo scontati, ma a salvare la situazione è la perentoria prova della Foster, che come in tanti suoi film (Contact, Anna and the King, Il Silenzio degli Innocenti) interpreta un modello di donna forte ma sensibile, che reagisce con razionalità e morale ad ogni avversità della vita, per quanto tragica. L’ex ragazzina prodigio di Los Angeles, che già nel ’70 (a soli 8 anni) recitava nel film della Disney “Menace on the Mountain”, riesce a trascinarci a bordo di un moderno thriller a 12.000 metri d’altezza, tra claustrofobia e angosce post-11Settembre.

11/11/05

 

Like this Article? Share it!