Cinemorfina, per drogati di cinema

KILL BILL VOL. 2


 
KILL BILL VOL. 2

Regia: Quentin Tarantino
Produzione, anno: Usa, 2004
Genere: Azione/Drammatico
Durata: 100′
Cast: Uma Thurman, David Carradine, Michael Madsen, Daryl Hannah, Gordon Liu
Voto: Apri la legendaApri la legendaApri la legendaApri la legenda

In KILL BILL VOL. 2 Quentin Tarantino abbandona in parte lo stile dinamico e da fumetto del precedente, allunga i tempi, incrementa i dialoghi e dà vita a uno “spaghetti western/melò” (ben tre sono i motivi morriconiani presenti nel film) cupo, disperato, straziante: in una parola straordinario.

Accanto alla fisicità dei duelli all’arma bianca e a colpi di “gongfu” (le coreografie del maestro Yuen Woo-ping, sono, come al solito, sublimi), subentra un altro tipo di fisicità tutta verbale fatta di dialoghi taglienti (“La lingua ferisce più della spada” dice il proverbio) e allo stesso tempo memorabili (Tarantino, si sa, in questo è un maestro e il monologo di Bill sui supereroi ne è un esempio lampante) che rendono la tensione ancora più palpabile, soffocante (da manuale il flashback del matrimonio).
Indimenticabili i personaggi: Bill (un perfetto David Carradine), unica ragione di vita/morte della nostra Black Mamba (ancora più spietata e materna in questo secondo capitolo), Budd (Michael Madsen), fedele fratello di Bill, reietto e ubriacone, Elle Driver (Daryl Hannah), un mix letale di bellezza/glacialità e lo spietato maestro Pai Mei (Gordon Liu, già nel cast del primo volume nel ruolo di Johnny Mo), che pare uscito dritto dritto da un gongfu movie in costume degli anni ’70.
Ottima, infine, la colonna sonora che comprende brani presi da altre pellicole e composizioni originali di Robert Rodriguez e del rapper RZA.

Sia lode a Tarantino: ha creato due film che risultano imprescindibili l’uno dall’altro, ma che allo stesso tempo vivono di vita propria. Mica male!

27/04/2004

 

Stop frame:
– SPOILER –
I duri allenamenti di “Black Mamba” sotto la guida del maestro Pai Mei sono una chicca per qualsiasi fan del genere gongfu.

Like this Article? Share it!