Cinemorfina, per drogati di cinema

LA LEGGENDA DEGLI UOMINI STRAORDINARI


 
LA LEGGENDA DEGLI UOMINI STRAORDINARI
(THE LEAGUE OF EXTRAORDINARY GENTLEMEN)

Regia: Stephen Norrington
Produzione, anno: Usa/Germania/Repubblica Ceca/Gran Bretagna, 2003
Genere: Fantastico
Durata: 110′
Cast: Sean Connery, Peta Wilson, Naseeruddin Shah, Shane West, Stuart Townsend, Jason Flemyng, Tony Curran, Richard Roxburgh
Voto: Apri la legenda

Alla fine del XIX secolo un folle criminale mascherato di nome Fantom vuole impadronirsi della Terra, facendo scoppiare un conflitto mondiale. Per fermare tale minaccia, il governo britannico decide di assoldare, attraverso il misterioso M., un gruppo di uomini straordinari capitanato dall’avventuriero Allan Quatermain e composto dal Capitano Nemo, Mina Harker, l’Uomo invisibile, il Dottor Jekyll (con il suo alter ego Mr Hyde), Dorian Gray e Tom Sawyer. Riusciranno i nostri eroi a sventare il malvagio piano di Fantom?

L’industria cinematografica hollywoodiana ormai non bussa più solo a casa Marvel quando si tratta di realizzare film ispirati a dei comics: ne è un esempio lampante proprio LA LEGGENDA DEGLI UOMINI STRAORDINARI, tratto dal celebre albo di Alan Moore (autore tra l’altro del fumetto “From Hell”, da cui è stato tratto l’omonimo film con Johnny Depp) e Kevin O’Neill dal titolo “La lega degli straordinari gentlemen” ed editato in Italia dalla Magic Press.

Per realizzare una pellicola che mantenesse intatta l’atmosfera delle strisce originali, i produttori hanno deciso di ingaggiare due veterani del settore: il regista Stephen Norrington (che nel 1999 diresse il primo BLADE) e lo sceneggiatore inglese James Robinson, apprezzato autore di fumetti. Peccato che sia proprio questi due aspetti del film a deludere maggiormente.
La regia di Norrington è piatta, senza alcun guizzo, tanto da rendere la pellicola in alcuni punti ripetitiva e di una noia quasi mortale. La sceneggiatura invece trasforma una storia che su carta dovrebbe essere intrigante, spettacolare e soprattutto originale, nella solita sagra del “già visto e già sentito” (con ovvia abbondanza di pseudo colpi di scena che vorrebbero essere ad effetto, ma in realtà sono stra-telefonati). Unica nota positiva il cast, che è composto da validi mestieranti e da un sempre convincente e bravo Sean Connery (anche produttore esecutivo del film) nel ruolo di Quatermain.

Peccato che però tutto ciò non basti, poiché a fine visione risulta quasi naturale pensare che LA LEGGENDA DEGLI UOMINI STRAORDIARI sia stata l’ennesima buona occasione mancata.

11/10/2003

 
Stop frame:
– SPOILER –
. —–

Like this Article? Share it!